6ª Tappa Blogtour "Celeste. La forza di una regina" di Cristina Vichi | Intervista

Buongiorno wordsbookiani!

Questa settimana è stata davvero pesantissima per via del lavoro e di tutti gli intoppi della vita da pendolare, ma per fortuna siamo arrivati alla fine! Sono stanchissima e allo stesso carichissima di energia perché oggi ospito la nuova tappa del blogtour dedicato al romanzo di Cristina Vichi: Celeste. La forza di una regina.

Banner Celeste

Prima di partire con il blogtour vero e proprio ci tenevo molto a ringraziare l'autrice per avermi contattata e avermi inclusa in questa avventura, è stato un piacere poter chiacchiere e lavorare nuovamente con lei. Avevo avuto l'occasione di leggere il primo romanzo di questa serie (QUI trovate la recensione). Sono entrambi autoconclusivi quindi non preoccupatevi se ancora non avete letto il primo!
Ora vi lascio il calendario con tutte le tappe e il link dei blog partecipanti!

Calendario Celeste


••• •••

Tit 1
Celeste. La forza di una regina
Celeste. La forza di una regina
di Cristina Vichi

Editore: Self publishing
Pagine: 346
Prezzo: 13,23 €
Formato: Cartaceo
Data d'uscita: 30 agosto 2016
Link d'acquisto: amazon.it

Trama:
La profezia della Vecchia, svelata in punto di morte, sconvolge ogni equilibrio di amore e serenità.
Celeste, regina di Asserlay, si trova catapultata in un vortice di eventi che sembrano schiacciarla, condannandola a cedere alle prepotenze di chi trama contro di lei. Ed ecco lo spirito selvaggio e indomito di una donna che continua a sperare, l’ardore di un’anima che non si può piegare, il coraggio di lottare contro ogni ingiustizia, nonostante tutto. Il carattere di Celeste, la sua forza e la sua impulsività cambieranno il destino di chi la circonda: il suo atteggiamento anticonvenzionale non potrà non stupire.
Finché capirà che il nemico non è solo chi si schiera apertamente contro di lei: il vero nemico è il Passato.

••• •••

Tit 2

Siamo arrivati alla parte centrale della tappa. E questa volta ho avuto il piacere di intervistare Cristina e fargli qualche domanda che spero vi incuriosisca. Partiamo subito...

D: Per prima cosa parliamo di te: come è nata la tua passione per la scrittura?
R: Ciao Clary. È davvero un piacere per me essere nel tuo angolino e confesso di essere un po’ emozionata nel parlare di questo nuovo romanzo.
Tornando alla domanda, nel mio caso è nata prima la storia, poi la passione per la scrittura. Il primo romanzo che ho scritto è stato “Celeste: L’Ardore di una Donna”, prequel di “Celeste: La Forza di una Regina”.
Avevo tutto il romanzo in testa da molto tempo, ho indugiato tanto prima di trovare il coraggio per scriverlo. Pensavo che scrivere sarebbe stata una piccola parentesi della mia vita, invece, terminato il romanzo, mi sono resa conto che non volevo rinunciare alle emozioni che io stessa potevo creare. Scrivere mi emozionava e ho sentito la voglia di condividere ciò che provavo anche con altre persone.

D: Qual è stato il romanzo che ti ha fatto pensare "voglio scrivere anche io"?
R: Sono sempre stata affascinata da “I pilastri della terra” di Ken Follet.

D: Hai delle abitudini particolari? Dove e quando scrivi di più?
R: Essendo mamma di tre bambini non posso concedermi il lusso di avere esigenze particolari. Scrivo appena posso, sono abituata a interrompere la storia in qualsiasi momento e a riprenderla poco dopo. Cerco di scrivere la sera quando i bambini dormono o la mattina molto presto: mi capita spesso di sfruttare le ore notturne. In particolare il venerdì e il sabato sera quando finisco il turno da cameriera e l’adrenalina è ancora alta ho un livello di concentrazione che mi permette di fare tanto, è il momento migliore per scrivere.
In generale inizio a scrivere un romanzo solo quando ho tutta la storia in testa. La parte più difficile, però, non è la scrittura, ma la revisione. Per fortuna ora collaboro con Emanuela Navone, editor e blogger, che non mi ha certo diminuito il lavoro, anzi… però sono più contenta dei risultati.

D: Molti autori scrivono con la musica di sottofondo. È stato così anche per te? Esiste una playlist per il romanzo?
R: No, nessuna musica di sottofondo. Quando mi è possibile preferisco scrivere nel silenzio, ma spesso cantano i miei figli! ;)

D: Come è nata l'idea di “Celeste: La Forza di una Regina”?
R: Dopo aver concluso la prima storia “Celeste: L’Ardore di una Donna”, sentivo la mancanza della protagonista e di altri personaggi come Marlok, Michele, Ivan, Riccardo… Ho continuato da dove finiva la prima storia creando nuovi antagonisti e diverse trame da intrecciare. Mi piace intricare le storie. La paura era quella di deludere le aspettative dei lettori che avevano amato Celeste con idee meno brillanti (i sequel sono sempre un’arma a doppio taglio…). Spero di essere riuscita a creare un romanzo appassionante.

D: La protagonista dei tuoi romanzi è una donna forte e combattiva, c'è una parte di te in Celeste?
R: Compresi i romanzi che non ho ancora pubblicato ho creato 4 protagoniste femminili e mi rendo conto che, pur essendo diverse, in ognuna di loro c’è qualcosa di me. In Celeste la testardaggine, non solo nel senso negativo del termine ma anche come desiderio di raggiungere ciò che ci rende felici, anche quando è necessario fare scelte rischiose o che costano sacrifici.

D: In questo periodo i romanzi "in serie" sono molto gettonati, come mai l'idea di romanzi autoconclusivi con la stessa protagonista?
R: Ci sono due motivi. 1) Quando ho scritto il primo romanzo non avevo pensato a un sequel. Il finale era conclusivo e tutti i misteri erano svelati. Tuttavia mi mancava Celeste e avevo voglia di farle vivere una nuova avventura. Confesso che l’ho scritto soprattutto per me stessa. 2) Se è vero che mi piace tanto intricare le storie, creare colpi di scena e suspense è vero anche che desidero dare al lettore la soddisfazione di chiudere il libro senza più nessun dubbio. Nonostante abbia amato da morire la saga di Twilight non so se riuscirò mai a scrivere romanzi in serie: è più forte di me svelare tutto a fine libro! Il finale aperto non mi convince.

D: Se dovessi scegliere il tuo personaggio preferito (nel tuo romanzo), chi sarebbe?
R: Sono molto affezionata a Marlok: è un uomo coraggioso e di animo nobile. Il suo legame con Celeste è molto particolare. A differenza di Alessandro e Ivan, che sono molto protettivi nei suoi confronti, lui adora il suo temperamento ribelle e la sprona a combattere senza preoccuparsi della sua incolumità: sa che lei può cavarsela da sola. In questo romanzo la chiamerà sempre “Dolce Guerriera”.

D: Prima di salutarci mi farebbe piacere chiederti un'ultima cosa. C'è una frase o citazione che ami particolarmente di “Celeste. La forza di una regina”? E come mai è la tua preferita?
R:
«Io riuscirò a corrompere anche il Diavolo», sorrise Grimaldo.
«Non. Riuscirete. A. Piegare. Me».

Mi piace molto questo passaggio perché viene fuori l’animo selvaggio di Celeste. Anziché inginocchiarsi davanti alla malvagità del suo nemico lei riesce a tenergli testa. In realtà il suo atteggiamento ribelle e indomito innescherà nel suo avversario una vera e propria ossessione. Celeste diventerà ben presto un pensiero fisso nella mente di Grimaldo che perderà la testa per lei e la vorrà a ogni costo.

Grimaldo lo fissò, assorto nei suoi perversi pensieri.
«Ha un animo puro, nobile, e il suo cuore è impavido, ribelle. È così eccitante poterla piegare alla mia cattiveria, renderla schiava dei miei desideri, sottrarle la sua libertà!», esclamò in un crescendo d’esaltazione. «Credo di non aver mai desiderato una donna come bramo lei, la voglio ogni ora di più: è diventata la mia ossessione e fremo all’idea di sottometterla a me, ai miei istinti e al mio volere incondizionato».

Grazie mille per aver risposto a tutte le mie curiosità. È sempre un piacere chiacchierare con te :)

Grazie a te Clary, mi ha fatto davvero piacere rispondere alle tue curiosità. Le tue domande sono state molto interessanti, spero lo siano state anche le risposte! ;)

••• •••

Tit 3

Per poter essere il fortunato che si porterà a casa una copia digitale di Non è colpa della gravità, vi basterà seguire le seguenti regole:

  • Diventare follower del blog autrice Cristina Vichi;
  • Mettere "mi piace" alla pagina Facebook Cristina Vichi;
  • Diventare Follower dei blog che ospitano il blogtour;
  • Condividere l’evento sui propri social e inserire il banner sul proprio blog (chi ha un blog).

IMPORTANTE: Per partecipare basta inserire il nome e la propria email
sotto a una qualsiasi tappa del blog tour o del Giveaway finale.
BUONA FORTUNA A TUTTI!!!

Si conclude qui questa tappa ma vi ricordo che lunedì ce ne sarà un'altra ad aspettarvi sul blog L'antico calamaio. Quindi non perdetevi la recensione di questo romanzo!!
Ciaooooo!!!

4 commenti

  1. Grazie mille Clary per avermi ospitata! E' stato un piacere collaborare con te! <3 Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È stato un piacere anche per me e in bocca al lupo per tutto!!!

      Elimina
  2. bella tappa e libro interessante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Luigi!! È stato davvero interessante chiacchierare con Cristina!!!

      Elimina

Grazie mille per essere passato di qui, se ti fa piacere lascia un tuo pensiero!