“L'altra metà del mondo” di Gabrielle Zevin

Buongiorno wordsbookiani!!

Sono molto su di giri, domani mi aspetta una giornata super frenetica al Salone Internazionale del Libro di Torino e non vedo l'ora di aggirarmi tra gli stand e rivedere le mie care colleghe blogger con cui ho stretto un bel rapporto e conoscerne di nuove!
Per ingannare l'attesa vi lascio la mia recensione sul romanzo L'altra metà del mondo di Gabrielle Zevin uscito ieri per la Casa Editrice Nord.
L'altra metà del mondo
L'altra metà del mondo
di Gabrielle Zevin

Editore: Nord
Pagine: 228
Prezzo: 16,60 €
Formato: Cartaceo
Data d'uscita: 12 maggio 2016
Link d'acquisto: editricenord.it

Trama:
Mia cara Jane,
il mio più grande rimpianto è che tu non abbia avuto la possibilità di conoscere tua madre. Perciò, adesso che sei abbastanza grande, vorrei raccontarti di lei e del mio straordinario viaggio a Margarettown.
Margarettown è la città in cui tua madre è nata e cresciuta. Ci sono andato dopo il fidanzamento, e lì ho incontrato Mia, una pittrice giovane e ribelle. Poi ho conosciuto Marge, una donna amareggiata e delusa dagli uomini, e May, una bambina di straordinaria intelligenza. In tutte loro ho ritrovato alcuni tratti della creatura sfuggente e misteriosa di cui mi ero innamorato; perché Margaret non è stata semplicemente mia moglie o tua madre. Margaret è stata May, poi Mia, e sarebbe diventata Marge, se non avessi implorato il suo perdono per gli errori che avevo commesso…
Ecco perché voglio parlarti di Margaretown: per aprire una finestra sul cuore di Margaret, in modo che tu possa apprezzare ogni sfumatura della sua storia e del suo carattere. In fondo, l’amore è proprio questo: imparare a conoscere l’altro al di là del ruolo che riveste nella nostra vita, e accettare anche i suoi difetti come un dono prezioso. In attesa di scoprire il futuro che il destino ha in serbo per noi.

• RECENSIONE •

Avevo già adocchiato il primo romanzo della Zevin, La misura della felicità, e ne avevo sentito parlare solo che bene. Mi incuriosiva davvero molto ma per un motivo o per l'altro alla fine non l'ho mai letto. Quando mi hanno contattato per partecipare al blogtour per l'uscita de L'altra metà del mondo, non potevo fare altro che accettare. Volevo conoscere lo stile di quest'autrice e sopratutto ero attratta tantissimo dalla trama.

La lettura di questo romanzo è stata decisamente rapida e interessante. L'idea dell'autrice di provare a descrivere il personaggio femminile come una vera e propria città (Margarettown) è stato qualcosa di unico che mi ha affascinato.

L'altra metà del mondo
Non appena iniziamo la lettura ci ritroviamo a fare la conoscenza di N. che scrive una lettera lunghissima alla figlia, Jane, nella quale prova a descrivere nel modo migliore possibile la madre della piccola.
È così che siamo catapultati all'interno di Margarettown, perché ogni parola e ogni aneddoto descritto dal narratore ci portano sempre più vicini a conoscere la vera e unica Margaret.

Ogni pagina è un susseguirsi di piccoli ma enormi dettagli che compongono il carattere del personaggio femminile. Un inno all'amore che N. prova per la sua compagna, un modo unico e straordinario di descrivere alla propria figlia la donna amata, con tutte le sfaccettature che le appartengono.
Non è infatti facile arrivare a Margarettown: l'unico modo è perdersi. Ma una volta arrivati ci si imbatte nella vecchia Margaret, in Marge, in Mia e in May ognuna rappresentante un'età di Maggie con il suo carattere e il suo modo di vedere le cose. Abbiamo l'artista, la ragazzina che ama la natura, ma abbiamo anche la donna un po' scontrosa e l'anziana che ormai ha capito come va il mondo.
[Se volete approfondimenti sui personaggi potete trovare la mia tappa del blogtour QUI]

Un tripudio di personaggi unici, ben descritti e che ti entrano nel cuore.
Il romanzo, non è stata una lettura facile. Scoprire ogni lato di una donna è pressoché impossibile eppure la Zevin riesce a farne un ritratto davvero affascinante. La lettura come vi dicevo è davvero veloce e in alcune parti anche confusionale ma credo che anche questo faccia parte del fascino di questo romanzo. Niente è chiaro fin dall'inizio ma pian piano che si girano le pagine la storia prende la sua forma.

Mi è piaciuta molto l'idea di inserire due parti narrate, la prima, da Margaret e, la seconda, da Jane. Mi hanno dato modo di vedere al di là dei pensieri di N. e di carpire qualche informazione in più che non guasta mai.
Sono rimasta piacevolmente colpita da questa lettura e ve lo consiglio sicuramente. Una lettura diversa dal solito, romantica e intesa!


Il mio giudizio: 4/5
★ ★ ★ ★ ☆


E voi siete pronti ad andare a Margarettown? Cosa ne pensate del romanzo?
Ciaoooooo ^_____^

8 commenti

  1. Questo libro ha una trama molto particolare ma -e forse, proprio per questo- affascinante. Non riesco proprio ad immaginare come una persona possa essere descritta attraverso una città. Ma sono molto curiosa adesso 😁

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sonia sono d'accordissimo, è complesso ma è questo anche un lato del suo fascino!!

      Elimina
  2. Bellissima recensione, Clary! :)

    RispondiElimina
  3. E' nella mia WL. Vedrò di leggerlo al più presto, la tua recensione mi invita alla lettura.
    Un bacio <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono contenta Rosalba, il romanzo è davvero molto bello e particolare!!!

      Elimina

Grazie mille per essere passato di qui, se ti fa piacere lascia un tuo pensiero!