"Panic" di Lauren Oliver

Buon pomeriggio wordsbookiani!!

Cosa mi raccontate di bello?
Domani uscirà nelle librerie italiane Panic di Lauren Oliver edito dalla Safarà Editore. Proprio grazie a questa CE ho avuto l'occasione di leggere il romanzo in anteprima e di partecipare al blogtour dedicato, durante il quale ho avuto modo di scoprire molte cose su Panic e sopratutto sulla creazione della cover (QUI potrete trovare la mia tappa con l'intervista a Emi Haze, il grafico che l'ha realizzata).
In attesa dell'uscita ho deciso di lasciarvi il mio pensiero su questa lettura: cominciamo....

Panic
di Lauren Oliver

Editore: Safarà Editore
Pagine: 368
Prezzo: 18,00 €
Formato: Cartaceo
Data d'uscita: 26 novembre 2015

Trama:
È arrivata una nuova estate a Carp, una cittadina senza futuro immersa nel cuore grigio di un’America sonnolenta. Ma con la fine della scuola arriva anche Panic, la competizione segreta a cui partecipano i diplomati al liceo cittadino, e come ogni anno è pronta a dissipare il torpore e scatenare i conflitti più violenti, le alleanze più inaspettate, i sentimenti più profondi.
Heather, Dodge, Nat e Bishop: un gruppo di amici, una serie di prove da superare. Paura e coraggio, lealtà e tradimento, il miraggio di un primo amore, un biglietto per il futuro; la posta in gioco è altissima, e così anche il rischio. Sei pronto a giocare?

• RECENSIONE •

Le regole di Panic sono semplici.
Chiunque può partecipare.
Ma solo una persona vincerà.

Inizio subito con il dirvi che questo romanzo mi ha conquistata, come sapete sono in momento un po' off ma la lettura di questo libro mi è semplicemente scivolata tra le mani. È entrato subito a far parte dei romanzi che mi catturano, dalla cover al contenuto, Panic mi è piaciuto moltissimo.

Gli ingredienti ci sono tutti fin dall'inizio: una tranquilla cittadina dove non succede mai nulla, ragazzi alla fine del liceo pronti per il college, un gioco pericoloso e segreto che può renderti ricco e farti uscire da Carp.
Come dice il quote iniziale le regole sono semplici, ogni volta bisogna affrontare una prova, nessun sa in cosa consiste, ma va superata se si vuole arrivare alla fine. Un gioco che porta alla luce le paure peggiori dei giocatori; in pochi riescono ad andare avanti, ma ognuno ha i suoi motivi per cominciare a giocare.

Il gioco, Panic, è il centro nevralgico della storia. Il romanzo ruota intorno alle varie prove e ai personaggi creati dalla Oliver.
Ho apprezzato molto le varie sfaccettature dei personaggi, e sopratutto la varietà degli stessi. Abbiamo diverse tipologie di famiglie, diverse situazioni finanziarie e diversi obiettivi. Ogni dettaglio si rispecchia in modo perfetto nel singolo personaggio, spronandolo per ragioni diverse a intraprendere il gioco.
Tra tutti i personaggi che abbiamo modo di conoscere, Heather è quella che mi è piaciuta di più. Una ragazza come tutte, insicura ma forte, , sulle prime non vuole nemmeno partecipare al gioco ma, non appena capisce che è l'occasione per andarsene lontani da Carp, si butta nella prima prova.

Le descrizioni delle prove, l'introspezione dei personaggi, i legami che si creano mi hanno coinvolto sempre di più. Avevo già apprezzato lo stile di Lauren Oliver con il romanzo Ragazze che scompaiono e mi sono ritrovata in una storia altrettanto bella. Un mix di diversi generi letterari che, raggruppati insieme, non stonano affatto anzi rendono unica la lettura.

Una lettura che devo dire mi ha tenuto parecchio sul filo del rasoio, volevo sempre saperne di più, sempre capire i meccanismi di questo gioco e sopratutto chi c'era a manovrare il tutto da dietro le quinte. Adrenalinico senza ombra dubbio.
Sicuramente se mi fossi trovata tra i personaggi di questo romanzo non sarei mai riuscita ad arrivare fino alla fine di Panic, ma che dico, non avrei nemmeno partecipato. Da brava fifona me ne sarei stata ai margini a fare il tifo per Heather ^____^


Il mio giudizio: 5/5

★ ★ ★ ★ ★


Miraccomando continuate a seguire il blogtour e potreste essere il fortuna vincitore di una della cinque copie messe in palio!!! *_____*
Ciaoooooooo

12 commenti

  1. Prima recensione che leggo di questo libro, ed è positiva! Yeee :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheh la Oliver ni sta piacendo moltissimo ora devo recuperare la serie Delirium!! *____*

      Elimina
  2. Più vedo recensioni e seguo il blog tour più voglio leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco! Appena ho saputo che lo portavo in Italia ero contentissima, non vedevo l'ora di leggerlo e ora che l'ho letto, lo rileggerei!! ^____^

      Elimina
  3. Wow un'altra recensione superpositiva *^* ottimo! Io sono rimasta un po' delusa da Ragazze che scompaiono, ma in generale la Oliver è un periodo che mi delude :c spero che questo romanzo riesca a farmela apprezzare di nuovo come un tempo! Anzi, ci conto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti diró che anche Ragazze che scompaiono mi era piaciuto molto. Più complesso rispetto a questo! Panic è stata proprio una piacevola sorpresa, non me lo aspettavo cosi ma devo dire che le è riuscito benissimo!!

      Elimina
  4. Piaciuto molto anche a me! <3
    Della Oliver oltre a "Ragazze che scompaiono" mi è piaciuto molto "E finalmente ti dirò addio", mentre della trilogia Delirium ho un'opinione positiva a metà: era bellissima l'idea e il primo volume e metà del secondo erano strepitosi. Poi si è giocata male il terzo libro, in cui mi aspettavo succedesse chissà cosa e invece NI.
    Ma il primo libro è davvero bello, e vale la pena dargli una chance!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La trilogia la devo ancora leggere ma devo dire che mi ispira molto quindinspero di dargli una possibilità prima o poi!!

      Elimina
  5. Omg altra recensione superrr positiva!! *-* devo proprio comprarmelo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Super consigliato Leda davvero!! Leggilo!!!

      Elimina
  6. Yeeeh È piaciuto molto anche a me!! *-*
    Comunque, neanche io sarei mai arrivata alla fine di Panic... credo che mi sarei fermata alla prima o seconda prova, visto che soffro in maniera allucinante di vertigini!!! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehe io non soffri di vertigini ma sono una vera fifona quindi mi sarei bloccata comunque ahaha!! Peró mi è piaciuto da morire leggere questa storia!!

      Elimina

Grazie mille per essere passato di qui, se ti fa piacere lascia un tuo pensiero!