2 marzo 2017

"Le ragazze vogliono la luna" di Janet McNelly

• • •

Buongiorno wordsbookiani!

Come state? Da lunedì nella blogosfera è partito il party review dedicato a Le ragazze vogliono la luna di Janet McNelly edito dalla DeA e sono davvero molto contenta di far parte di questo gruppo che vi parlerà del romanzo. Infatti, adesso è arrivato il momento di dire la mia riguardo a questa lettura e sono prontissima a partire con le chiacchiere a proposito del libro, siete pronti anche voi? Bene, cominciamo!


Banner Le ragazze vogliono la luna


••• •••

Il romanzo
Le ragazze vogliono la luna
Le ragazze vogliono la luna
di Janet McNelly

Editore: DeA
Pagine: 416
Prezzo: 19,50 €
Formato: Cartaceo
Data d'uscita: 28 febbraio 2017
Link d'acquisto: deagostinilibri.it

Trama:
Nella famiglia Phoebe Ferraris tutti raccontano una versione diversa della verità. La madre, ex rock star e bugiarda di professione, parla soltanto degli anni di quiete che seguirono la fama, quelli dei figli e della casa in periferia. Luna, sorella maggiore e aspirante cantante indie a Brooklyn, racconta quello che le fa comodo. E il padre… bè, il padre non dice niente perché ha smesso di chiamare già molto tempo fa. Ma Phoebe è stanca di non avere risposte. Vuole conoscere la storia della sua famiglia. Così parte per New York. E, in un’estate indimenticabile, tra amori impossibili e notti brave con la sorella, si mette alla ricerca. Della verità e anche di se stessa. Un romanzo dall’ottima qualità letteraria dalla penna di un’autrice che ha esordito come poetessa.

• RECENSIONE •

Quando ho scoperto dell'uscita de Le ragazze vogliono la luna di Janet McNally sono stata subito incuriosita dal titolo. Sapere poi che l'autrice aveva esordito come poetessa mi aveva spinto ancora di più nella direzione di questo romanzo. Non sapevo cosa aspettarmi, non conoscevo nessuna opera dell'autrice e non avevo ancora sentito parlare del libro quindi ho cominciato la lettura completamente priva di pregiudizi e mi sono immersa nella storia pagina dopo pagina.

"Le ragazze vogliono la luna" mi ha portata, attraverso la musica, gli amori e la storia di una ragazza alla ricerca della verità, in un'avventura dal sapore estivo che in questi giorni uggiosi mi ha tenuto decisamente buona compagnia.

Le ragazze vogliono la luna
Fin da subito si riconosce uno stile delicato che riesce a catturare il lettore. Ci ritroviamo a leggere la storia dal punto di vista di Phoebe, la nostra giovane protagonista, e cercare di scoprire quale sia il passato misterioso che nasconde sua madre. Ogni tanto l'autrice ci regala qualche capitolo dal punto di vista di Meg (la madre di Phoebe) dove ci vengono svelati alcuni dettagli e ci troviamo così davanti a un confronto generazionale.

Il ritmo è incalzante dall'inizio alla fine, non mi sono mai annoiata, è stata una lettura molto bella che mi ha trasportata in una New York viva più che mai e immersa nella musica, quella di oggi ma anche quella degli anni '90.

A far da protagonista c'è indubbiamente Phoebe che ha saputo centrare il mio cuore. Una ragazza come tante che ha voglia di sapere di più sul passato della sua famiglia di cui la madre non dice poi molto. È proprio questa voglia di trovare risposte, di trovare il proprio posto nel mondo che farà da motore al suo viaggio. Un viaggio non solo fisico attraverso New York ma anche un viaggio alla scoperta di se stessa, che la porterà a crescere moltissimo tra amori travolgenti e note musicali che scaldano l'atmosfera.

Quando leggo questi romanzi carichi di musica mi perdo sempre tra le pagine, non sono un'esperta ma adoro leggere ascoltato la musica e se il romanzo mi sprona a trovare qualche titolo nuovo sono sempre contenta e ci scappa sempre una playlist personalizzata. Ascoltato le note di musica indie e rock che adoro mi sono sentite trasportare tra le vie di New York insieme a Phoebe e sua sorella Luna.

Ho adorato il loro rapporto, due sorelle simili fisicamente ma altrettanto diverse caratterialmente. Phoebe ancora sta cercando se stessa, Luna, invece, ha decisamente trovato la sua strada e come voce del suo gruppo Luna e i The Moons ripercorre un po' i passi della madre. Questi, raccontati dai capitoli narrati da Meg ci fanno avere una visione del passato ma allo stesso tempo non risolvono quell'aura di mistero che aleggia tra le pagine della storia. Un po' mi aspettavo di risolvere questo enigma sul passato degli Shelter (il gruppo della madre) ma anche se così non è andata, devo dire che comunque il ritmo non ne ha risentito e la lettura è andata davvero bene.

Una lettura decisamente positiva, spero di leggere altro di Janet McNally e vi consiglio di leggerlo anche a voi. Vi terrà compagnia in attesa dell'estate con la musica e uno stile accattivante di cui non potrete fare a meno!


Il mio giudizio: 4/5

★ ★ ★ ★ ☆

Cosa mi dite, lo leggerete? Lo avete già letto?
Ciaoooooo!!


Nessun commento

Lascia un commento

Grazie mille per aver lasciato un commento!