30 marzo 2017

"L'amore addosso" di Sara Rattaro

• • •

Buongiorno wordsbookiani!

Cosa mi raccontate di bello? Ieri nel WWW vi ho anticipato il post di oggi ovvero una bella chiacchierata sull'ultimo romanzo di Sara Rattaro: L'amore addosso uscito settimana scorsa per Sperling & Kupfer. Non indugio oltre e vi lascio i dettagli di questo bel romanzo...

L'amore addosso
L'amore addosso
di Sara Rattaro

Editore: Sperling & Kupfer
Pagine: 252
Prezzo: 16,90 €
Formato: Cartaceo
Data d'uscita: 21 marzo 2017
Link d'acquisto: sperling.it

Trama:
Una giovane donna attende con ansia fuori da una stanza d'ospedale. È stata lei ad accompagnare lì d'urgenza l'uomo che ora è ricoverato in gravi condizioni. È stata lei a soccorrerlo in spiaggia, mentre passava per caso, dice. Non dice – non può farlo – che invece erano insieme, che sono amanti. Lo stesso giorno, in un'altra ala dell'ospedale, una donna è in attesa di notizie sul marito, vittima di un incidente d'auto. Non era con lui al momento dell'impatto; non era rintracciabile mentre la famiglia, da ore, cercava di mettersi in contatto con lei. E adesso, quando la informano che in macchina con il marito c'era una sconosciuta, non sembra affatto stupita.
La prima donna è Giulia. La seconda è ancora Giulia. E il destino, con la sua ironia, ha scelto proprio quel giorno per fare entrare in collisione le due metà della sua vita: da una parte, quella in cui è, o sembra, una moglie fortunata e una figlia devota; dall'altra, quella in cui vive di nascosto una passione assoluta e sfugge al perbenismo di sua madre – alle ipocrisie, ai non detti, a una verità inconfessabile. Una verità che perseguita Giulia come una spina sotto pelle; un segreto che fa di lei quell'essere così tormentato e unico, luminoso e buio; un vuoto d'amore che si porta addosso come una presenza ingombrante, un caos che può soltanto esplodere. Perché l'amore è una voce che non puoi zittire e una forza che non puoi arrestare. L'unica spinta che può riportarti a ciò che sei veramente.

• RECENSIONE •

Due settimane fa ho avuto il piacere di partecipare ad un incontro con Sara Rattaro, durante il quale, attraverso le sue parole, sono entrata pian pianino tra le pagine de L'amore addosso. Avevo visto la copertina di questo romanzo sui social ed ero molto curiosa di conoscere la storia racchiusa dietro quest'immagine e sono davvero felice di aver potuto chiacchierare con l'autrice e scoprire qualche dettaglio in più sul suo libro.

L'amore addosso si è rivelata una bella lettura, un po' me lo aspettavo, mi sentivo che sarebbe andata bene. L'incontro mi aveva invogliato come non mai a leggerlo e non appena ho avuto l'occasione di dedicarmici sono rimasta intrappolata nella storia di Giulia.

L'amore addosso
Il romanzo si apre al presente, raccontando il momento in cui la vita di Giulia prende una piega inaspettata. Veniamo subito a conoscenza del fatto che la nostra protagonista ha un amante, Federico, e un marito, Emanuele, entrambi ricoverati nello stesso ospedale. Ma come si è arrivati a questo punto?

La parte centrale del romanzo è un grandissimo flashback nel quale ci vengono spiegate tutte le vicende che hanno portato a quel fatidico giorno.

La storia raccontata dalla Rattaro mi ha saputo intrattenere dall'inizio alla fine. Ogni pagina era interessante e svelava sempre qualcosa di più sulla vita di Giulia. Niente è lasciato al caso e una volta arrivati alla fine le emozioni si trattengono a fatica.

Come accennato dall'autrice, durante l'incontro, l'ambientazione non è molto dettagliata e si potrebbe benissimo pensare a una qualsiasi città italiana che affaccia sul mare. Ma se da un lato non abbiamo un forte caratterizzazione del paesaggio, dall'altra i personaggi sono descritti molto bene e sono il vero cuore della storia. Gli intrecci, i caratteri e le sensazioni che provano sono al centro dell'attenzione, sopratutto quelli di Giulia che è la nostra voce narrante.

Un personaggio direi complesso ma anche molto facile da capire. Oppressa da una madre dal carattere decisamente forte e che, il più delle volte, prende le decisioni per tutta la famiglia, Giulia cerca in un modo tutto suo di ribellarsi a questa situazione. Insicura ma anche testarda e combattiva questo personaggio mi ha colpito. Non sono sicura di appoggiare tutte le sue scelte ma posso dire che la maggior parte delle volte l'ho capita.
Un altro personaggio che ho trovato molto interessante è Emanuele, il marito. Mi è piaciuto davvero moltissimo, premuroso, alla mano e pronto a fare qualsiasi cosa per la donna che ama.
Ma non ci si ferma alla coppia marito e moglie. Il caleindoscopio di personaggi che orbita intorno alla vita Giulia è davvero ampio e variegato e non ve li descrivo tutti per lasciarvi il piacere di conoscerli pagina dopo pagina e viverli dal primo incontro perchè meritano di essere scoperti.

La lettura mi è scivolata tra le mani e con il suo stile, la Rattaro, mi ha raccontato una storia emozionante. Dove l'amore con tutte le sue sfaccettature viene messo a nudo. Dall'amore per la famiglia, a quello per il proprio marito ma anche quello proibito verso un amante a quello più innocente che non va oltre l'amicizia. Insomma L'amore addosso è una lettura davvero bella che mi ha invogliata a leggere qualche altro romanzo dell'autrice.


Il mio giudizio: 4/5

★ ★ ★ ★ ☆

Cosa mi dite, lo leggerete? Lo avete già letto?
Ciaoooooo!!


2 commenti

  1. Ciao! Mi piace molto come scrive Sara Rattaro, quindi credo proprio che leggerò questo romanzo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È davvero molto brava!! Sono sicura che leggerò altro di suo!!

      Elimina

Grazie mille per aver lasciato un commento!