23 febbraio 2017

"La ragazza del treno" di Paula Hawkins

• • •

Buongiorno wordsbookiani!

Come state oggi? Quest'oggi il post che va on line è stato programmato perché sono felicissima di poter partecipare ad un incontro in casa editrice con la De Agostini. Ovviamente ve ne parlerò nei prossimi giorni ma è per questo motivo non potrò essere al computer insieme a voi.
Ci tenevo comunque a lasciarvi il mio pensiero sul romanzo super chiacchierato La ragazza del treno di Paula Hawkins edito da Piemme, quindi bando alle chiacchiere e via!

La ragazza del treno
La ragazza del treno
di Paula Hawkins

Editore: Piemme
Pagine: 378
Prezzo: 19,50 €
Formato: Cartaceo
Data d'uscita: 23 giugno 2015
Link d'acquisto: edizpiemme.it

Trama:
La vita di Rachel non è di quelle che vorresti spiare. Vive sola, non ha amici, e ogni mattina prende lo stesso treno, che la porta dalla periferia di Londra al suo grigio lavoro in città. Quel viaggio sempre uguale è il momento preferito della sua giornata. Seduta accanto al finestrino, può osservare, non vista, le case e le strade che scorrono fuori e, quando il treno si ferma puntualmente a uno stop, può spiare una coppia, un uomo e una donna senza nome che ogni mattina fanno colazione in veranda. Un appuntamento cui Rachel, nella sua solitudine, si è affezionata. Li osserva, immagina le loro vite, ha perfino dato loro un nome: per lei, sono Jess e Jason, la coppia perfetta dalla vita perfetta. Non come la sua.
Ma una mattina Rachel, su quella veranda, vede qualcosa che non dovrebbe vedere. E da quel momento per lei cambia tutto. La rassicurante invenzione di Jess e Jason si sgretola, e la sua stessa vita diventerà inestricabilmente legata a quella della coppia. Ma che cos’ha visto davvero Rachel?

• RECENSIONE •

La ragazza del treno di Paula Hawkins è stato un romanzo per me super chiacchierato. Il periodo dell'uscita del libro era molto vissuto e si attendeva con ansia il suo arrivo. Devo dire che facevo parte di quelle persone che lo stavano aspettando ma poi (non so bene per quale motivo) ho deciso di attendere e vedere alcuni pareri.

Una volta iniziato il romanzo ero carica di aspettative, lo avevo comprato da un po' di tempo e ogni volta che guardavo la mia libreria la voglia di iniziarlo era molto forte. Saranno state tutte queste aspettative ma dopo poche pagine la storia non mi stava prendendo più di tanto.

La ragazza del treno
Il ritmo con cui viene narrata la storia è abbastanza incalzante fin dall'inizio. Il personaggio di Rachel fa la pendolare in treno tutti i giorni e per me che nella vita ormai sul treno ci metto le tende è stato facile capire alcuni meccanismi dei suoi pensieri. Purtroppo non ha saputo tenermi ancorata, lo svolgimento è stata lento, ha rallentato molto dopo l'inizio e visto che si tratta di un thriller mi ha lasciata con l'amaro in bocca. Mi aspettavo di rimanere letteralmente incollata alle pagine in attesa di scoprire sempre più dettagli ma invece ho perso interesse e ho fatico ad andare avanti con la lettura.
C'è stato poi un momento in cui mi è stato chiarissimo come sarebbe andata a finire ma non ero proprio così vicina alla conclusione del romanzo così le ultime pagine me le aspettavo un po'.

Le voci narranti di questo romanzo sono le tre donne che si ritrovano intrecciate in questa storia. Abbiamo Rachel, che per me è stata la figura principale, Anna e Megan. Tre donne molto diverse da loro, e ben caratterizzate, man mano che si sviluppa la storia i personaggi vengono delineati maggiormente e prendono forma dettagli oscuri della loro vita passata. Devo dire che il personaggio di Rachel non mi è andato molto a genio, mi è dispiaciuto per le lei ma allo stesso tempo avrei voluto darle una strigliata.

Il ritmo incalzante del thriller mi è mancato e non essendo riuscita ad entrare in empatia con i personaggi non sono riuscita a godermi del tutto la lettura. Continuavo a pensare che non si stavano comportando nel modo giusto, che c'era qualcosa che non mi tornava e questa sensazione mi ha accompagnato fino alla fine.

Che altro dire? Sono curiosa di vedere la trasposizione cinematografica del romanzo. Normalmente si allontano un bel po' dal tracciato del libro e magari essendo più conciso per restare nei tempi mi lascerà quella suspense in più.
Sono anche curiosa di rimettermi alla prova con un'altra lettura della Hawkins perché vorrei davvero darle un'altra opportunità. Il romanzo non mi ha convinta ma il suo stile non mi è dispiaciuto.


Il mio giudizio: 2.5/5

★ ★ ½ ☆ ☆

Cosa mi dite, lo leggerete? Lo avete già letto?
Ciaoooooo!!


4 commenti

  1. Ciao, a me la lettura aveva preso ma, arrivata alla fine, mi sono accorta che la storia non è stata così bella e originale come mi aspettavo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ariel, sono d'accordo mi aspettavo decisamente di più!

      Elimina
  2. Ciao!! L'ho letto all'incirca appena uscito ma come per te non ero rimasta troppo soddisfatta!
    Però si fa leggere per cui un'altra opportunità all'autrice va data! :)
    Fede

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao bella!! Un'altra opportunità cerco sempre di darla a tutti perché non si sa mai, quindi anche alla Hawkins darò una nuova possibilità ma con questo romanzo non mi ha colpito!

      Elimina

Grazie mille per aver lasciato un commento!