18 ottobre 2016

2ª Tappa Blogtour "Il libro di Charlotte" di R. J. Placido | Il precetto di Auggie

Buongiorno wordsbookiani!

Oggi sul blog avremo un po' di appuntamenti, ma voglio iniziare subito con il blogtour dedicato all'uscita del nuovo romanzo di R. J. Placido per la serie A Wonder Story: Il libro di Charlotte edito da Giunti. Lo stavo tenendo d'occhi da un bel po' avendo gli altri libri della serie e finalmente la settimana scorsa è arrivato nelle nostre librerie...

Banner Wonder

Devo ringraziare moltissimo Luigi che mi ha coinvolto in questa sua iniziativa. E vi svelo anche un segreto è stato proprio lui a introdurmi a questa serie in compagnia di Elisa perché i primi due volumi mi sono arrivati a Natale dell'anno scorso proprio da loro e quando ho aperto il pacchettino ero super contenta!!! Quindi immaginatevi quanto non lo sia ora di parlarvi del nuovo romanzo e sopratutto di poterlo fare con loro.

Ogni tappa vi farà entrare ancora di più nel mondo di Wonder attraverso i precetti e i pensieri che ci piacciono tanto e che ci fanno tifare sempre e comunque per la gentilezza. Di seguito trovate il calendario con le tappe e mi raccomando non perdetevene nessuna!!

Calendario Wonder


••• •••

Tit 1
Il libro di Charlotte
Il libro di Charlotte
di R. J. Placido

Editore: Giunti
Pagine: 160
Prezzo: 10,00 €
Formato: Cartaceo
Data d'uscita: 12 ottobre 2016
Link d'acquisto: giunti.it

Trama:
Charlotte, insieme ad altri due studenti, è stata scelta per dare il benvenuto ad Auggie nella nuova scuola. Il suo sogno è di diventare una star della danza, anche se è una ragazzina un po' insicura, ed è combattuta tra la lealtà verso Auggie e il desiderio di poter entrare nel gruppo delle ragazze popolari. Ma, quando inizia la guerra tra i sostenitori del nuovo arrivato e quelli che lo vorrebbero cacciare, non ha dubbi: è lei a passare a Jack la lista di "chi sta con chi". Perché in nome dell'amicizia, prima o poi bisogna essere capaci di prendere posizione...

Tit 2

Non so se conoscete bene la serie e sono ancora dovete scoprirla (in tal caso rimediate subito!!) ma nel primo romanzo ci troviamo a conoscere August Pullman, detto Auggie il protagonista di questa strana e dolcissima avventura. Un ragazzino di dieci anni nato con la sindrome di Treacher-Collins.

Questo splendido ragazzino si troverà ad affrontare la scuola per la prima volta e durante tutto l'anno scolastico, attraverso momenti positivi e momenti negativi, sarà sempre accompagnato, ogni mese, dai precetti del Signor Browne. Sono frasi, aforismi che il professore lascia sulla lavagna ai suoi allievi per cercare di ispirarli e aiutarli ad affrontare qualsiasi cosa gli si pone davanti.

Ovviamente a fine anno ogni studente è invitato a lasciare su una cartolina il proprio personale precetto. Quello di Auggie devo dire che mi ha fatto sorridere e commuovere allo stesso tempo...

Ognuno dovrebbe ricevere una standing ovation almeno una volta nella vita, perché tutti "vinciamo il mondo".
August Pullman

È proprio da questi precetti e da quello di Auggie che abbiamo preso ispirazione per questo tour! Infatti in ogni tappa vi sveleremo un precetto tutto nostro. E vi spiegheremo come mai questa frase ci piace particolarmente...

Quindi eccomi qui... La frase che ho scelto per voi è...

“We are all broken — that’s how the light gets in.”
Ernest Hemingway

Questa è una di quelle frasi che mi hanno colpito maggiormente e che sento più vere che mai. Credo che ogni persona abbia i suoi difetti e i suoi pregi e che tutto ciò faccia di te la persona che sei.

Per ogni frase penso ci siano sempre un miliardo di interpretazioni, le persone trovano nelle parole quello che stanno cercando e lo trasformano in qualcosa di ancora più potente. "We are all broken" mi è saltata subito sotto il naso in un momento in cui tutto mi sembrava andare a rotoli e quando ho letto la seconda parte "that's how the light gets in" mi sono ritrovata a sorridere a me stessa. Non tutto quello che succede viene per nuocere e tante volte se non fosse successo niente non sarebbero potute accadere delle cose meravigliose.

È questo che secondo me la frase mi suggerisce, che posso essere ferita, posso essere amareggiata o posso sembrare sconfitta da qualcosa ma ogni piccola crepa che si forma mi da anche una nuova forza, mi fa imparare dai miei errori e mi fa sperare in qualcosa di positivo per il futuro.
Senza crepe non sarei me stessa!

Insomma, forse sono stata un po' confusionale ma spero che abbiate capito la mia scelta e perché mi piace tanto questa frase, e voi? Avete una frase che vi piace particolarmente e che sentite vostra?

••• •••

La prossima tappa, con il prossimo precetto, la troverete domani sul blog di Luigi, Evepop e vi suggerisco di non perdervela!!!
Ciaooooooo!!!

2 commenti

  1. Bellissimo precetto, Clary!
    Questo blogtour è splendido, e sto facendo scorta di citazioni per la vita ahahah
    Baci <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheh si anche per me è stato un continuo appuntare di frasi. Ne avete scelte di bellissime *____*

      Elimina

Grazie mille per aver lasciato un commento!