16 aprile 2016

Italian reports • 45

Buongiorno wordsbookiani!!!

Altro fine settimana iniziato, altra pazzia pronta per essere compiuta. In questo momento sono in viaggio e mi sono dovuta di nuovo alzare all'alba (anche prima direi) ma l'ho fatto davvero con piacere. Nonostante le poche ore di sonno, sono attiva e pronta per lasciarvi il nuovo appuntamento con Italian reports.
In questo post avrete modo di conoscere il romanzo Gli occhi del lupo di Federica Amalfitano, edito da Aletti Editore. Un romanzo urban fantasy con protagonisti i lupo, e già a me ha fatto drizzare le orecchio, ma andiamo subito a leggere tutti i dettagli e un piccolo estratto!

Italian reports
Sotto questa categoria verranno inserite tutte le segnalazioni di autori emergenti italiani


Gli occhi del lupo
Gli occhi del lupo
di Federica Amalfitano

Editore: Aletti Editore
Pagine: 215
Prezzo: 4,99 €
Formato: eBook
Data d'uscita: 18 febbraio 2016
Link d'acquisto: amazon.it

Trama:
La vita a Florence è sempre stata monotona e priva di qualsiasi attrattiva finché, un giorno, il bosco che caratterizza la città si popola di un branco di lupi. Ellen Smith, timida ragazza diciassettenne, si troverà catapultata in un mondo che mai avrebbe potuto pensare esistesse davvero: quello dei licantropi. E quel ragazzo misterioso arrivato a scuola improvvisamente chi è in realtà? Le storie dei due giovani si incroceranno molto presto e, il legame protettivo che li unirà, si intensificherà giorno dopo giorno.
Il capo Alpha del clan, i Wolfers (Gran Consiglio dei licantropi) e i Verdana, faranno di tutto per distruggere il loro rapporto di amicizia.
Riusciranno i ragazzi a restare uniti nonostante le avversità?

Federica Amalfitano
Federica Amalfitano nasce nel 1986 ad Ischia in provincia di Napoli. Diplomata presso il Liceo Scientifico, si Laurea in Scienze Biotecnologiche per la Salute all’Università degli Studi di Napoli “Federico II”. La passione per il genere Fantasy nasce grazie al “Signore degli Anelli” di Tolkien e il primo libro di Cristopher Paolini “Eragon”. L’idea di scrivere un romanzo sui licantropi avviene dopo la lettura di “Shiver” di Maggie Stiefvater e la saga degli “Shadowhunters” di Cassandra Clare.

«Bene. Adesso che la famiglia è riunita dobbiamo parlare», esclamò Paul accendendosi l’ennesima sigaretta della giornata. «Di cosa?», s’informò mia cugina Anne spalancando i suoi grandi occhi verdi e legandosi i lunghi capelli biondi con un elastico. «Degli ACILM».
«Sono qui?», chiesi prontamente.
«No. So solo che si stanno avvicinando sempre di più. Hanno già fatto fuori centinaia dei nostri simili sulla costa occidentale e ben presto saranno qui».
Mio padre parlottò con mia madre. Dovevamo trasferirci al più presto in un luogo sicuro, secondo lui. «Io non ho nessuna intenzione di scappare per l’ennesima volta. Preferisco affrontarli piuttosto», esclamai prima che mio padre ci ordinasse di levare le tende al più presto.
«Non dire sciocchezze Taylor. Sai benissimo di cosa sono capaci. L’unica soluzione è allontanarci di qua il prima possibile». Ma nemmeno Paul e i figli più grandi erano d’accordo con lui. Eravamo stufi di scappare. Un lupo mannaro non fugge di fronte al pericolo. Nemmeno quando l’Associazione Contro i Lupi Mannari decide di fargli visita.

Cosa ne pensate? Ne avevate sentito parlare?
Ciaooooooo ^___^

Nessun commento

Lascia un commento

Grazie mille per aver lasciato un commento!