23 marzo 2016

“Il sesto giorno” di Rosanna Rubino

Buongiorno wordsbookiani!!

Come state? Cosa leggete di bello?
Ho finito giusto ieri Il sesto giorno di Rosanna Rubino edito da Fazi Editore e oggi vi lascio subito il mio pensiero su questo romanzo. Una lettura fuori da miei soliti schemi che mi ha regalato una piacevole sorpresa.
Il sesto giorno
Il sesto giorno
di Rosanna Rubino

Editore: Fazi Editore
Pagine: 256
Prezzo: 16,00 €
Formato: Cartaceo
Data d'uscita: 17 marzo 2016
Link d'acquisto: fazieditore.it

Trama:
Milano. Ronnie ha trentacinque anni, origini nigerine e fisico da atleta. Arrivato in Italia poco più che bambino, orfano, su un barcone partito da Tripoli, incarna il prototipo del self made man. Schivo e solitario, ha costruito un impero dal nulla conquistandosi una fortuna che gli analisti stimano in due miliardi di dollari, nonché la reputazione di magnate, dedito esclusivamente ai propri affari. È il fondatore di Talentik, piattaforma Web di audio sharing, uno dei siti più visitati al mondo dopo Facebook, Google, YouTube e Yahoo.
Tra sei giorni, Talentik verrà quotato in borsa e questo segnerà un momento storico per l’imprenditoria italiana, facendo di Ronnie uno degli uomini più ricchi del pianeta. Un segreto però si nasconde dietro la sorprendente parabola del protagonista, che rischia così di vedere messe a repentaglio la propria carriera e la vita stessa.
Mentre il governo annaspa, la recessione incombe e la “protesta dei porcelli” infuria nelle strade, il mistero legato al passato di Ronnie verrà alla luce grazie all’intervento di Ragazzo, un aspirante giornalista in cui l’uomo si imbatte all’inizio del libro e a cui, come per un’intuizione, deciderà di affidare la propria incredibile storia.

• RECENSIONE •

Da qualche giorno è stata inaugurata Darkside, una nuova collana della casa editrice Fazi Editore che si dedica a tutte le sfumature del giallo di qualità: dal noir al thriller, dalla crime fiction al polar. Di questa nuova linea fa parte il romanzo Il sesto giorno che ho avuto il piacere di leggere.
La trama ambientata in una Milano distopica ha acceso la mia curiosità e ora riesco a parlarvene un po'.

Non conoscevo quest'autrice e il suo stile, ma mi sono bastate poche pagine per essere in sintonia con il romanzo e far scorrere una pagina dopo l'altra.

Il sesto giorno. Foto
Due cose mi hanno colpito fin da subito. Il titolo dei diversi capitoli, che scandiscono il tempo che ci separa dall'avvenimento presentato nelle prime pagine, e il fatto che ogni personaggio, al di fuori del protagonista e di altri due personaggi, non viene chiamato per nome ma solo per il ruolo che svolge all'interno della storia.
Abbiamo per esempio, Avvocato, Ragazzo, Guardia del corpo e così via. È una caratteristica che riscontro per la prima volta e dopo un piccolo inceppo iniziale è andato tutto liscio.

I dialoghi del romanzo sono molto incalzanti e mi hanno velocizzato molto nella lettura, sopratutto nelle prime pagine dove dovevo imparare a conoscere meglio Ronnie Rosso, il protagonista di questa storia.

Ronnie è il creatore di Talentik un sito web dedicato all'audio sharing che proprio all'inizio del romanzo si appresta a debuttare su Piazza Affari. Mancano esattamente sei giorni al debutto ed è proprio in questi giorni che ci viene raccontata la storia di Ronnie dal debutto. In un alternanza di flashback, in cui il protagonista si racconta a Ragazzo (giornalista di Rolling Stone), avremo modo di conoscerlo e di scoprire come è arrivato dove è adesso.
I personaggi che prendono parte alla storia e sembrano solo di contorno, non lo sono per niente e tutti insieme creano quello che è Ronnie. Un personaggio particolare che ti sembra di aver compreso ma che si rivela più ricco e sorprendente di quello che è.

Lo scandire del tempo e l'aura di mistero, che avvolgono il protagonista,ti lasciano l'idea che deve accadere qualcosa da un momento all'altro, ma non sai bene cosa. E quando tutti i tasselli del puzzle trovano il suo posto, tiri fuori il fiato e ripensi a come è iniziata la storia.

In una Milano, che è sempre Milano e nonostante ci troviamo in un futuro imprecisato, tra finanza, proteste e una popolazione che sempre ormai nel declino, Ronnie riesce con la sua idea a risollevare l'economia, a creare qualcosa di nuovo, di utile che dovrebbe far ritrovare l'equilibrio.
Una società preoccupante ma molto vicina all'attualità.
Una bella lettura, veloce e incalzante.

Sono rimasta piacevolmente colpita e ho divorato il romanzo in pochissimo tempo spinta sempre da una maggior curiosità sul passato e sul futuro di Ronnie. Lo consiglio sicuramente!

Il mio giudizio: 4/5

★ ★ ★ ★ ☆

E voi che ne pensate di questo romanzo? Lo conoscevate, vi ispira?
Ciaooooooo

Nessun commento

Lascia un commento

Grazie mille per aver lasciato un commento!