26 gennaio 2016

4ª Tappa Blogtour "Il Siberiano" di Giovanna Roma | Il Backstage

Buongiorno wordbookiani!

Cosa mi raccontate di bello? Questa settimana si prospetta piena di impegni ma sicuramente cercherò di essere il più attiva possibile sul blog perché ci sono anche un sacco di novità e post interessanti da pubblicare. Primo tra tutti eccoci qui con il blogtour dedicato a Il Siberiano di Giovanna Roma.


Il romanzo che scoprirete attraverso questo blogtour è il sequel de La mia vendetta con te, romanzo d'esordio dell'autrice Giovanna Roma.
Siamo arrivati giusto a metà percorso e abbiamo avuto modo di conoscere meglio il personaggio di Maksim, di vedere il bookspot e di leggere anche un piccolo estratto. Oggi qui sul blog avremo l'opportunità di buttarci nel backstage, ma prima di cominciare vi lascio il calendario con le tappe passate e future, così da non perdervene nemmeno una!


15.01 – Peccati di penna
Bookspot

19.01 – L'amica dei libri
Intervista a Maksim

22.01 – Briciole di Parole
Excerpt reveal

26.01 – Words of books
Backstage

28.01 – Uno scaffale di libri
Playlist

01.02 – Gilly in booksland
Top amazing 5

03.02 – Mille e un libro
Fanvideo




Il Siberiano
di Giovanna Roma

Editore: Self-pubblishing
Genere: Dark Contemporary
Pagine: 347
Prezzo: 1,99 €
Formato: eBook
Data d'uscita: 16 dicembre 2015
Link d'acquisto: amazon.it

Trama:
Sono stato tradito dal mio migliore amico.
Maksim non ha ben chiaro contro chi ha dichiarato guerra.È giunto il momento di un cambio al vertice, di pagare per i propri errori.Lacrime di sangue righeranno le guance della sua bella Katerina.
Non supererà mai il dolore che gli infliggerò. Ha avuto l’audacia di tradirmi ancora, ma scoprirà sulla sua pelle che sarebbe stato meglio non essere ritrovati dal Siberiano.

**Attenzione**
Questo romanzo contiene situazioni inquietanti, scene molto forti, violente, esplicite e un linguaggio crudo. Non adatto a minori o persone particolarmente sensibili o suscettibili. Leggerlo potrebbe scioccarvi, persino disturbarvi.

Giovanna Roma
È nata e cresciuta in Italia e ha viaggiato sin da bambina. I generi che legge spaziano tra thriller, psicologia, erotico e dark romance. Anche quando un autore non la convince, concede sempre una seconda possibilità, leggendo un altro suo libro. La mia vendetta con te è il suo primo romanzo ed è autopubblicato.
Potete trovarla su: Pinterest | Blog | Goodreads | Twitter | Facebook | Google+
BACKSTAGE
E ora non ci resta che scoprire, attraverso le parole dell'autrice qualche piccolo dettaglio sul mondo de Il Siberiano! Sono contentissima di potervi presentare alcune scene con questo backstage, è il primo che ospito e mi sembra un'idea davvero interessante per capire al meglio il romanzo. Cominciamo...


«Voglio che ricordi che io non sono l’eroe buono e mai lo sarò.»
È la scena del jet. La trovo uno dei momenti fondamentali per comprendere l'evoluzione del legame tra i due protagonisti, Maksim e Katerina. Nel primo romanzo “La mia vendetta con te” abbiamo lasciato molto spazio a lei, ora è lui a parlare. Il lettore riesce a intravedere un frammento dell'uomo oltre l’animale. Maksim sa bene che niente sarà più come prima, però non è disposto a lasciarla andare per non correre rischi inutili.



Maksim e Il Siberiano
Il loro rapporto è avvolto nel mistero per la prima metà del romanzo. Si sospetta qualcosa, però non si è certi di nulla. Maksim “dice e non dice”. Non si sbottona, non vuole parlarne e non capiamo subito il perché. Sembra quasi svolgersi un gioco tra di loro ed entrare troppo nelle regole potrebbe essere letale. Il lettore sviluppa mille congettura, però una sola sarà quella corretta. In seguito il loro rapporto viene raccontato da più voci e attraverso aneddoti che ci permettono anche di definire il carattere dei due personaggi.



La scena nella cella
Maksim brama il controllo e perderlo per colpa di Katerina è una novità scomoda. Lei tenta in tutti i modi di aprirgli gli occhi. Vuole che lui ammetta di provare qualcosa che non sia solo odio. In questa scena il protagonista è messo con le spalle al muro. Sembra quasi sul punto di spogliarsi di ogni difesa e certamente non è preparato a una donna così provocante. Ci sarà una battaglia non solo contro Katerina, ma anche contro i suoi istinti animali. Lui stesso è il primo a temere di poter cambiare per lei e lo interpreta come la peggiore delle sventure. Pensate che si arrenda così? Maksim non si lascia intimidire dalle rivelazioni di Katerina, ma reagisce, minaccia. Crede di poter gestire questa forte attrazione. Le fa capire di non farsi illusioni, di non aspettarsi niente più che un mostro. Entrambi sanno che è tutta una farsa.



Il messaggio in segreteria
Si tratta della prima vera apparizione del Siberiano. Ascoltiamo la sua voce, il suo pensiero, leggiamo la sua mente. Ha un piano subdolo per vincere la sua battaglia e in questa scena ne intuiamo la vastità. È più di un pericoloso criminale, è un personaggio criptico e dalle buone maniere. I suoi gesti, la sua voce, le sue espressioni trattenute sono indice di controllo della situazione. Non sai mai quale sarà la sua prossima mossa e non ama perdersi in chiacchiere inutili: attacca prima ancora di minacciare. Segue regole diverse da quelle russe e Katerina si imbatterà in più occasioni contro di lui, ma quando capisce il suo gioco, si spinge oltre il limite e rischia il tutto per tutto.



Siamo arrivati alla fine della quarta tappa e spero che l'essere entrati nel backstage di questo romanzo vi abbia incuriosito ancora di più. Ora non perdetevi il prossimo appuntamento sul blog Uno scaffale di libri (il 28.01.2016) con la playlist del romanzo.
Ciaoooooooo ^____^

Nessun commento

Lascia un commento

Grazie mille per aver lasciato un commento!