11 ottobre 2015

Snooping in library • 8 | 15/10/2015

Buonasera wordsbookiani!!!

Ultimo appuntamento anche per questa settimana! In libreria dal 15 ottobre troveremo il nuovo romanzo edito da Sonzogno, Miss Jerusalem di Sarit Yishai-Levi, la nuova edizione de L'angelo di fango di Leonardo Gori e Acqua morta di Michele Catozzi per la TEA. Andiamo a vedere i dettagli di questi due romanzi...


Snooping in library

Rubrica a cadenza settimanale (la domenica), ideata da me, con lo scopo di segnalarvi le anteprime
della case editrici in quella settimana.


Miss Jerusalem
di Sarit Yishai-Levi

Editore: Sonzogno Editori
Pagine: 496
Prezzo: 19,00 €
Formato: Cartaceo
Data d'uscita: 15 ottobre 2015

Trama:
Chioma rossa, incarnato candido e delicato, Miss Jerusalem, la ragazza più bella di Gerusalemme, è nata in una notte tersa, illuminata da una splendida luna, di cui ha preso il nome. Figlia di Gabriel Hermosa e di Rosa, si è sempre sentita diversa da tutte le altre: fin da ragazzina voleva vivere dentro un film e, come una diva di Hollywood, essere circondata da ammiratori, frequentare i locali dove si balla il tango e si sorseggia caffè dentro tazzine di porcellana. Agli inizi del Novecento, durante il mandato britannico, Luna cresce allegra, viziata e vezzeggiata dalle sorelle e da tutta la famiglia, discendente di un’antica stirpe di ebrei sefarditi. Papà Gabriel ha ereditato un delicatessen e, nonostante le bizze di Luna - che di stare in bottega proprio non ne vuole sapere -, lo ha trasformato in fonte di ricchezza per sé e le tre adorate figlie. Ma l’epoca non asseconda la spensieratezza. Finita la Seconda guerra mondiale, in Palestina divampano i conflitti che condurranno alla nascita dello stato di Israele: prima la lotta contro gli inglesi, poi la guerra contro gli arabi impegnano le passioni e la vita dei giovani più ardenti. La situazione precipita velocemente, trascinando con sé la fortuna degli Hermosa e i sogni della bella Luna. Negli anni Settanta, sarà la giovane e ribelle Gabriela a raccontare vicissitudini, segreti e menzogne degli Hermosa, facendo rivivere la leggenda della madre, la fascinosa Miss Jerusalem, contesa da tutti gli uomini della città e costretta a sposare un uomo che non la ama. Sullo sfondo delle tragiche vicende del secolo scorso, una saga ricca di passione, colore e sentimento, che raccoglie quattro generazioni di donne coraggiose e instancabili, ma anche chiassose e melodrammatiche, tipicamente sefardite, il volto forse meno noto del popolo ebraico.

Sarit Yishai-Levi
Giornalista e scrittrice israeliana, proviene da una famiglia sefardita che risiede a Gerusalemme da sette generazioni. Vive a Tel Aviv, dove collabora per svariate testate, la radio e la televisione. Miss Jerusalem è il suo primo romanzo, diventato un grande bestseller in Israele con 160.000 copie vendute, tradotto in diversi paesi fra cui gli Stati Uniti, adattato in un film per il cinema.
–––––––– • ––––––––

L'angelo del fango
di Leonardo Gori

Editore: TEA
Pagine: 348
Prezzo: 14,00 €
Formato: Cartaceo
Data d'uscita: 15 ottobre 2015

Trama:
Novembre 1966. Firenze è in ginocchio, sventrata dalla furia dell'Arno e sommersa dal fango. I fiorentini però sono subito al lavoro, aiutati da un'incredibile ondata di solidarietà che ha portato in città gli «angeli del fango», tanti giovani da tutta Italia. Lo Stato non può mancare e, nonostante le condizioni proibitive, il presidente della Repubblica Saragat decide di visitare la città. Incaricato della sicurezza, il colonnello dei Carabinieri Bruno Arcieri si trova davanti un compito impossibile. La situazione convulsa offre infatti l'occasione perfetta per chi volesse colpire in alto, e anche per chi volesse invece saldare vecchi conti aperti. Il ritrovamento di un cadavere misterioso, un giornalista ambiguo, una donna che cerca protezione, dossier dimenticati: a poco a poco Arcieri si addentra in un'indagine carica di passato e di sangue, in fondo alla quale lo attende una sconvolgente rivelazione.
Sullo sfondo di una ricostruzione meticolosa e avvincente, Leonardo Gori accompagna il suo personaggio e i suoi lettori lungo una pista che serpeggia dai depositi distrutti della Biblioteca Nazionale, al primo dopoguerra, alla Repubblica di Salò e ancora più indietro nelle tenebre della nostra storia.

Leonardo Gori
Leonardo Gori vive a Firenze. È autore del ciclo dei romanzi di Bruno Arcieri: prima capitano dei Carabinieri nell’Italia degli anni Trenta, poi ufficiale dei Servizi segreti nella seconda guerra mondiale e infine inquieto senior citizen negli anni Sessanta del Novecento. Il primo romanzo della serie è Nero di maggio, ambientato a Firenze nel 1938, cui sono seguiti Il passaggio, La finale, L’angelo del fango (Premio Scerbanenco 2005), Musica nera, Lo specchio nero, Il fiore d’oro (questi ultimi due scritti con Franco Cardini) e Il ritorno del colonnello Arcieri (2015). La serie di romanzi è in corso di riedizione in TEA. È anche autore di fortunati thriller storici e co-autore di importanti saggi sul fumetto e forme espressive correlate (illustrazione, cinema, disegno animato).
–––––––– • ––––––––

Acqua morta
di Michele Catozzi

Editore: TEA
Pagine: 364
Prezzo: 14,00 €
Formato: Cartaceo
Data d'uscita: 15 ottobre 2015

Trama:
Venezia, 1981. Una giovane coppia, appartata su una panchina dei giardini della Biennale, a Sant'Elena, viene aggredita. Il ragazzo resta ucciso, la ragazza precipita in un silenzio al limite della follia, che rende impossibile risalire al colpevole. Alla Polizia non rimane che archiviare il caso.
Venezia, oggi. Dalle acque della laguna affiora un cadavere. Si tratta di Mirco Albrizzi, immobiliarista molto conosciuto e vittima troppo illustre per passare inosservata. Se le autorità vorrebbero archiviare la faccenda come suicidio, il commissario Nicola Aldani, incaricato delle indagini, riconosce inequivocabili i segni dell'omicidio. È un caso scomodo, e a complicarlo ci si mette anche quel commissario Zennari, ormai in pensione, che pretende aiuto per chiudere una storia ormai dimenticata, risalente a quarant'anni prima, l'aggressione ai giardini della Biennale...
Ma nulla avviene per caso, e ben presto le due piste si confondono, le acque si intorbidano, gli indizi si inquinano..

Michele Catozzi
Nato a Venezia (a Mestre, per la precisione) nel 1960, Michele Catozzi ha vissuto a lungo in Veneto. Ha passato molti anni a Treviso, dove si è occupato di editoria e giornalismo. Dopo aver scritto diversi racconti, pubblicati in antologie e riviste, ha deciso di partecipare al torneo letterario IoScrittore con il suo primo romanzo, Il mistero dell'isola di Candia: arrivato tra i finalisti, il romanzo è stato pubblicato in ebook da GeMS. Con Acqua morta ha vinto di larga misura l'edizione 2014 del torneo.
–––––––– • ––––––––


Miss Jerusalem di Sarit Yishai-Levi è una saga familiare ambientata a Gerusalemme, tra antiche tradizioni e amori contrastati. Ha dominato la classifica dei bestseller in Israele e ora grazie alla Sonzogno è arriverà anche in Italia. Un romanzo che mi incuriosisce, che sembra volermi trasportare all'interno delle pagine, da non perdere secondo me.
Mentre L'angelo del fango di Leonardo Gori per la TEA è un'edizione nuova e in parte riscritta dall'autore stesso del romanzo vincitore del premio Scerbanenco 2005.
Infine, Acqua morta di Michele Catozzi, è stato il romanzo più votato nell'edizione 2014 di IoScrittore ci racconta la prima indagine del commissario Nicola Aldani dove l’acqua può nascondere segreti che non dovrebbero mai venire a galla. Un romanzo ricco di colpi di scena perfetti per un giallo.

E voi cosa ne pensate, vi ispirano??
Ciaoooooo ^_^

4 commenti

  1. Sonzogno ultimamente mi sta saltando all'occhio. Prima non me la filavo proprio, non so perché!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che anche io!! Ma ultimamente stanno pubblicando un bel po' di libri interessanti!!!

      Elimina
  2. mi ispira più il primo, ma non è un libro che correrei ad acquistare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembra molto interessante anche secondo me!!! ^___^

      Elimina

Grazie mille per aver lasciato un commento!