6 settembre 2015

Snooping in library • 3 | Nord, Tre60 e TEA

Buon pranzo wordsbookiani!!!

Eccoci arrivati al secondo appuntamento di oggi con le uscite della prossima settimana. Le case editrici per settembre si sono date davvero da fare e non mancano titoli davvero interessanti, in questo appuntamento avremo modo di vedere cosa succede in casa Gems con le uscite per la Nord, Tre60 e TEA.


Snooping in library

Rubrica a cadenza settimanale (la domenica), ideata da me, con lo scopo di segnalarvi le anteprime
della case editrici in quella settimana.


Talon
di Julie Kagawa

Editore: Nord
Pagine: 480
Prezzo: 18,00 €
Formato: Cartaceo
Data d'uscita: 10 settembre 2015
Link d'acquisto: editricenord.it

Trama:
12 gennaio 2012, il giorno che ha cambiato la Storia. Il giorno in cui quattro aerei di linea si sono schiantati al suolo: in quattro continenti diversi e quasi nello stesso istante. Nessun atto di terrorismo, solo un’assurda, tragica fatalità. O forse no. Perché, contro ogni logica, in tre casi ci sono stati dei superstiti. Tre bambini, usciti senza nemmeno un graffio dai rottami. E ben presto quei bambini sono diventati prima un mistero inspiegabile, poi un enigma inquietante. Nel disastro aereo in Giappone, infatti, un altro passeggero è sopravvissuto all’impatto, sebbene solo per pochi istanti, riuscendo a registrare un messaggio vocale sul cellulare: «Eccoli… Il bambino… Il bambino guarda i morti, ossignore quanti sono... Presto ce ne andremo tutti quanti... Il bambino non deve…
Sono passati anni da quel maledetto giorno, eppure i Tre – come sono stati chiamati i bambini superstiti – sono ancora al centro del dibattito mondiale. Per fare luce sul mistero, alla giornalista Elspeth Martins non rimane che raccogliere tutte le informazioni disponibili, comprese le interviste rilasciate nel corso del tempo da chi si è preso cura di loro dopo gli incidenti aerei. E una cosa ben presto risulta chiara. I Tre hanno una forte influenza su chi sta loro vicino. A volte è un’influenza positiva, a volte invece è come se emanassero una forza malefica. E più Elspeth indaga sulla storia dei Tre, più gli interrogativi si accavallano. Chi sono – o cosa sono − davvero quei bambini? Una semplice anomalia statistica? Messaggeri di Dio, inviati sulla terra per uno scopo ancora oscuro? O il Segno premonitore della fine dei tempi?


DUE PAROLE SULL'AUTRICE

Sarah Lotz è una giovane sceneggiatrice sudafricana che con Il segno ha esordito nella narrativa. Il suo romanzo è stato un caso letterario alla fiera di Francoforte, dove è stato acquistato da oltre 20 editori in tutto il mondo. Dopo aver conquistato la critica più prestigiosa e il re del thriller Stephen King, Il segno è diventato un successo anche grazie al passaparola dei lettori, elettrizzati dall’originalità e dall’intelligenza del romanzo di Sarah Lotz.



Per ulteriori informazioni vi lascio il link al sito ufficiale dell'autrice: sarahlotz.com


–––––––– • ––––––––

Barcellona mi amor
di Melinda Miller

Editore: Tre60
Pagine: 256
Prezzo: 13,00 €
Formato: Cartaceo
Data d'uscita: 10 settembre 2015

Trama:
A Barcellona il 23 aprile è il giorno di Sant Jordi, la festa degli innamorati e dei libri. Chi si ama si scambia un regalo: le donne ricevono una rosa, gli uomini un libro.
Proprietaria della libreria Bésame Mucho, Paloma ama quel giorno più di ogni altro, e sa consigliare sempre il libro perfetto da regalare, specialmente se si tratta di un dono che deve «valere» come dichiarazione d’amore. Eppure, lei, l’anima gemella non l’ha ancora incontrata...
Enrique è un uomo affascinante, giornalista affermato con una passione smodata per la buona cucina ed un segreto che custodisce gelosamente. Anche lui si troverà a festeggiare Sant Jordi e, alla ricerca di un regalo per la sua compagna, entrerà nella libreria di Paloma. Ma il destino, un misterioso taccuino vergato a mano e una rosa stuzzicheranno la sua curiosità sino a travolgerlo e fargli conoscere il vero amore...
Con loro, sullo sfondo dell'incantevole capitale catalana, incontrerete personaggi indimenticabili che, tra tapas e sangria, vi contageranno a tal punto da farvi dire: Barcellona mi amor!


DUE PAROLE SULL'AUTRICE

Dietro lo pseudonimo Melinda Miller si cela una coppia italiana che da tempo vive in Inghilterra. Si sono conosciuti in aeroporto, si sono innamorati a Londra, si sono sposati e poi hanno deciso di raccontare una storia d'amore simile alla loro con un pizzico di fantasia in più nel romanzo London in love. Dopo il successo del primo libro ci hanno preso gusto e hanno continuato a scrivere. Attualmente vivono nello Yorkshire con il loro cane Chet.


–––––––– • ––––––––
I garbati maneggi delle signorine Devoto
di Renzo Bistolfi

Editore: TEA
Pagine: 368
Prezzo: 14,00 €
Formato: Cartaceo
Data d'uscita: 10 settembre 2015
Link d'acquisto: tealibri.it

Trama:
Nella Via Privata Vassallo, a Sestri Ponente, il tempo passa lentamente, le tradizioni si rispettano e il clamore del mondo arriva attutito. Regine di questo regno, chiunque vi abiti lo sa, sono le signorine Devoto: Santa, Mariannin e Siria, uguali eppur diverse, e convinte che il genere umano si divida in due: le persone per bene, rispettabili, cristiane e all’antica, e quelle poco raccomandabili, cioè tutte le altre. Miti e riservate, saranno proprio loro, tuttavia, a scendere in campo per prime e con insospettabile decisione quando la tranquillità e il buon nome del loro mondo verranno minacciati. Qualcuno infatti ha messo gli occhi sulle belle proprietà della Via Privata Vassallo, qualcuno pronto anche al crimine pur di ottenere ciò che vuole.
Il romanzo di Renzo Bistolfi è una fotografia degli anni Cinquanta, velata di amabile nostalgia per un luogo e un tempo ormai scomparsi, e per un piccola folla di personaggi di straordinaria umanità.


DUE PAROLE SULL'AUTORE

Renzo Bistolfi (Genova 1954) vive a Milano, dove lavora come manager in una società internazionale. Instancabile viaggiatore fai da te, non ha mai tagliato i ponti con la sua Genova e con Sestri Ponente, dove torna appena possibile a ritemprarsi dalla vita metropolitana. Appassionato di teatro, ha fatto l’attore in una compagnia amatoriale. Ha letto tutti i romanzi di Georges Simenon, che considera un vero maestro.


–––––––– • ––––––––

Il romanzo Il segno di Sarah Lotz, mi ispira tantissimo, potete leggere leggere anche le prime pagine QUI se siete interessati, io non mi sono fatta scappare l'occasione e devo dire che mi ispira moltissimo. Unica soluzione? Metterlo in wishlist di corsa.
Barcellona mi amor di Melinda Miller è un romanzo per chi crede nel destino, nell’amore, quello vero e nei propri sogni.
I garbati maneggi delle signorine Devoto di Renzo Bistolfi, da brava ligure non dovrei farmelo scappare. Un giallo “garbato” sullo sfondo della Liguria anni cinquanta che ci porta a riscoprire l'inimitabile commedia all'italiana.

E voi cosa ne dite, ne avevate già sentito parlare?
Al prossimo appuntamento, ciaoooooo ^_^

Nessun commento

Lascia un commento

Grazie mille per aver lasciato un commento!