24 luglio 2015

"Ragazze che scompaiono" di Lauren Oliver

Buon pomeriggio wordsbookiani!!

Ultimo giorno di lavoro ufficiale, ma come sempre è quello peggiore, questa mattina mi ero svegliata super positiva e felice di affrontare questo ultimo giorno di lavoro e invece, lasciamo stare e cambiamo discorso. Il caldo non mi ha dato molto tempo per riposare nè per fare null'altro e spero che, con un po' più di tempo libero, riesca a riprendermi. Per il momento non vi abbandono, non parto ancora per nessun posto esotico, me ne starò a casina a crogiolarmi nel dolce far niente e nelle commissioni che si sono accumulate!

Oggi vi lascio il mio pensiero contorto su Ragazze che scompaiono di Lauren Oliver, edito da Safarà Editore che ho finito di leggere da pochissimo e che mi ha piacevolmente stupito! Bando alle ciance e vediamo subito di conoscere meglio questo romanzo e cosa mi è passato per la testa mentre lo leggevo.

Ragazze che scompaiono
di Lauren Oliver

Editore: Safarà Editore
Pagine: 320
Prezzo: 18,00 €
Formato: Cartaceo
Link acquisto: safaraeditore.com

Trama:
Dara e Nick erano inseparabili prima che un terribile incidente lasciasse il bellissimo viso di Dara sfigurato, allontanando irrimediabilmente le due sorelle. Quando Dara scompare il giorno del suo compleanno, Nick pensa che la sorella si stia prendendo gioco di tutti per vendicarsi di un destino insostenibile e crudele. Ma quando anche un’altra bambina di soli nove anni, Madeline Snow, svanisce nel nulla, Nick si convince sempre di più che le due sparizioni siano collegate; e quanto più Nick scopre della sua enigmatica sorella e della doppia vita che conduceva prima dell’incidente, meno è sicura di voler conoscere la verità. Tuttavia oramai la posta in gioco si fa sempre più alta, mentre gli eventi la spingono verso un passato perduto e un futuro impossibile, animati dalla volontà di svelare il legame apparentemente insondabile tra le due ragazze che scompaiono. In questo romanzo acuto e coinvolgente Lauren Oliver crea un mondo di intrighi, perdite e sospetti mentre due sorelle cercano di trovare il doppio filo che lega indissolubilmente le loro stesse vite.

• RECENSIONE •

È questo che è la vita, più o meno: piena di buchi e grovigli e strade in cui rimanere bloccati. Scomoda e fastidiosa. Un regalo che non hai mai chiesto, mai voluto, mai scelto.
Un regalo che dovresti essere felice di indossare, giorno dopo giorno,
anche quando preferiresti stare a letto e fare nulla.

È stata decisamente una lettura sconvolgente, in modo positivo oserei dire. Non mi aspettavo certo che la storia si sviluppasse in questo modo.
Nick e Dara sono le protagoniste indiscusse di questo romanzo, due sorelle inseparabili e molto legate che, dopo un grave incidente in auto, non riescono più a restare unite come prima. Tutto ciò che un tempo le legava ora sembra essersi volatilizzato. Non riescono a stare nella stessa stanza e non riescono a parlarsi in modo diretto di quello che provano, allargando sempre di più lo spazio che le separa.

La storia si sviluppa tra flashback, presente e pagine di diario, dove il lettore a modo di conoscere sia Nick sia Dara. Le vediamo l'una tramite gli occhi dell'altra e vediamo come il loro rapporto si incrina piano piano. Dopo l'incidente tutto cambia, niente sembra più lo stesso e nonostante Nick voglia riconciliarsi con Dara non riesce a fare nessun passo in avanti.
La storia fino a qui, mi stava coinvolgendo ma niente di particolarmente accattivante, ma poi iniziano a instaurarsi dei meccanismi per cui non sono più riuscita a smettere di leggere.

Nel tranquillo paese dove vivono le due sorelle, scompare Madeline Snow, una bambina di soli nove anni. Dopo la sua scomparsa passa un po' di tempo, le ragazze partecipano anche alla ricerca ma sembra che nessuno sappia che fine abbia fatto.
Il giorno del compleanno di Dara, qualche settimana dopo la scomparsa della bambina, anche lei scompare lasciando un unico indizio a Nick, quasi fosse un gioco.
Durante la ricerca di sua sorella, Nick, avrà modo di scoprire moltissime cose sul passato di Dara che ancora non conosceva, convinta del fatto che qualsiasi cosa fosse accaduta prima dell'incidente sia la chiave per risolvere questo mistero.

Ed è proprio questa aura di mistero che circonda tutta la storia che tiene il lettore incollato alle pagine fino alla fine. Non avevo ancora letto nulla della Olvier e Ragazze che scompaiono è stato il mio primo approccio con il suo stile, devo dire che ne sono stata catturata.
I personaggi secondari della storia, sono stati fondamentali per dare al lettore indizi qua e là per risolvere il mistero che, credetemi, non mi è stato chiaro fino agli ultimi capitoli.

Giunti verso la fine e il gran finale non riuscivo davvero a staccarmi dal libro, dovevo capire cosa fosse successo, e sarò ingenua ma non mi aspettavo una conclusione del genere. Tant'è che avevo voglia di riprendere subito in mano il libro per rileggere la storia sotto un altro punto di vista.

Un romanzo che consiglio per la sua diversità e che sicuramente ricorderò con molto piacere e rileggerò magari più avanti :)

Il mio giudizio: 4/5

★ ★ ★ ★ ☆

Qualcuno di voi lo ha già letto o pensa di farlo?
Cosa ne pensate? Fatemi sapere nei commenti!!
A presto ^_^

12 commenti

  1. L'ho appena ordinato alla casa editrice *-* dovrebbe arrivarmi in settimana! spero che piaccia anche a me!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che ti piaccia anche a te!! Sarò curiosa di sapere cosa ne pensi, e verrò sicuramente a leggermi il tuo parere ^_^

      Elimina
  2. Sono contenta che ti sia piaciuto. Bella review!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uuuuu grazie Anncleire, mi fa piacere che ti sia piaciuta *__*

      Elimina
  3. Ammetto che non mi incuriosiva tantissimo... però mia sorella l'ha finito qualche giorno fa e in pratica ha detto le stesse cose tue, compreso il finale, che ha letto come una pazza :D Le ho promesso che gli darò una chance, ma più avanti ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha sono contenta che sia piaciuto anche a tua sorella e sopratutto che la pensi come me *__* E visto che ce l'hai a portata di mano, dagli una chance!!!

      Elimina
  4. Quanto lo vorrei leggere! Amo la Oliver, è davvero una delle mie preferite. A dire la verità questo libro, in questo momento, mi fa un pò paura perché sembra una lettura triste e malinconica. Resta il fatto che mi piacerebbe comunque leggerlo in un altro momento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è un po' triste. Bellissimo ma comunque non è leggerissimo il tema trattato.
      Ti consiglio comunque di leggerlo se ami la Oliver, magari aspetta il momento giusto!!

      Elimina
  5. Prima o poi lo leggerò anch'io! Amo la scrittura della Oliver

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È stato il mio primo approccio alla Oliver e devo dire che sono contentissima!!

      Elimina
  6. Felice che ti sia piaciuto, Clary!L'ho adorato (nonostante mi abbia sconvolto moltissimo) ed è probabilmente uno dei migliori libri della Oliver *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Juliette!!! Sono curiosa di leggere altro di suo, mi ha davvero colpito ^_^

      Elimina

Grazie mille per aver lasciato un commento!