20 maggio 2015

Longanesi • 3

Buon pomeriggio readers!!!

È tempo di qualche succulenta anteprima qui il sul blog. Oggi vi segnalo tre romanzi della casa editrice Longanesi che non mi vorrei far scappare. Ognuno di questi, letta la trama, mi ha colpito; La stagione degli innocenti (già disponibile per l'acquisto) promette di essere un thriller che mi lascerà con il fiato sospeso, Il ladro di nebbia mi ha incuriosito per l'aura di mistero che si intravede già dalla trama, infine, Il confine del silenzio è un genere che non leggo spesso ma sarei curiosa di mettermi alla prova.

Adesso che ho stuzzicato un po' la vostra fantasia andate a dare un sbirciatina ai dettagli di questi romanzi...

La stagione degli innocenti
di Samuel Bjørk

Editore: Longanesi
Pagine 490
Prezzo: 16,90 €
Pubblicazione: 7 maggio 2015
Link acquisto: longanesi.it

Trama:
La vittima è giovanissima, impiccata a un albero nel folto della foresta norvegese, e ha al collo un cartello con scritto: “Io viaggio da sola”. È uno dei fatti di sangue più gravi della storia norvegese, e per questo la centrale di polizia di Oslo decide di riaprire una speciale unità investigativa e richiama in servizio il veterano Holger Munch. Sovrappeso, divorziato e appassionato di enigmi, Munch è un uomo all’apparenza gioviale che però nasconde un abisso. Ma è anche il secondo miglior investigatore della polizia norvegese. Il migliore è la sua collaboratrice, Mia Krüger, e Munch sa di aver bisogno di lei, ma deve riuscire a convincerla a tornare in azione. Mia infatti sta attraversando il momento peggiore della sua vita, eppure, anche nella più cupa disperazione, niente può sopprimere il suo infallibile istinto di investigatrice. È lei a cogliere l’indizio che era sotto gli occhi di tutti e che nessuno ha visto, il segno più terrificante lasciato dal killer sul corpo della vittima. Un segno che non lascia spazio a dubbi: questa vittima sarà soltanto la prima di una lunga serie. Solo Mia e Holger possono impedire che l’inverno diventi una strage di innocenti, soltanto loro possono fermare una mano omicida che presto colpirà vicino, molto vicino.

DUE PAROLE SULL'AUTORE

Samuel Bjørk è lo pseudonimo di Frode Sander Øien, poliedrico artista norvegese. Autore di sceneggiature per il teatro, musicista, romanziere e traduttore di Shakespeare, Bjørk vive a Oslo.

Esordisce con un thriller di grande tensione: subito caso letterario in patria, ha avuto un successo enorme anche in Svezia, dove, in pochi giorni dall’uscita ha venduto oltre 35.000 copie. Una nuova voce si impone tra i grandi del genere con il romanzo La stagione degli innocenti che ha venduto i suoi diritti in 22 paesi ed è candidato al Bookseller Norvegian Award.

–––––––– • ––––––––

Il ladro di nebbia
di Lavinia Petti

Editore: Longanesi
Pagine: 500
Prezzo: 14,90 €
Pubblicazione: 21 maggio 2015
Per saperne di più: longanesi.it

Trama:
All’alba dei cinquant’anni, Antonio M. Fonte è uno scrittore di enorme successo per cui la fama e la ricchezza non hanno alcun significato. Stralunato e sociopatico, passa le giornate a scrivere, a creare hobby che non esistono e a chiacchierare con la gatta Calliope, sua unica musa. Vive in una vecchia casa dei Quartieri Spagnoli di Napoli e se non fosse per il suo agente letterario, che puntualmente gli ricorda scadenze e doveri, sarebbe incapace di distinguere ciò che è reale da ciò che forse potrebbe esserlo. Tutto però cambia il giorno in cui Antonio, in mezzo alle migliaia di lettere dei suoi ammiratori, ne riceve una che non può ignorare. Datata quindici anni prima, non è neppure indirizzata a lui bensì a una donna che Antonio non crede di aver mai conosciuto. Solo il nome del mittente gli è familiare, perché è il suo. Quella lettera l’ha scritta lui, senza alcun dubbio. Quelle parole, vergate dalla sua stessa mano, accennano a un ricordo smarrito e soprattutto a un uomo che è stato ucciso, forse da lui stesso. Ma Antonio di tutto questo non ricorda nulla. Il giorno del suo cinquantesimo compleanno, Antonio si perde nei vicoli di Napoli e in un palazzo mai visto prima incontra uno strano personaggio che ha la mania di raccogliere tutto ciò che gli uomini perdono: nel suo bizzarro Ufficio Oggetti Smarriti, però, non si trovano solo mazzi di chiavi, libri o calzini spaiati, ma anche ricordi di giochi infantili, amori giovanili, speranze e sogni dimenticati. Antonio intuisce che forse è da lì che dovrà partire per ritrovare il filo del suo passato e i pezzi mancanti all’enigma della lettera ritrovata.

DUE PAROLE SULL'AUTRICE

Lavinia Petti è nata a Napoli nel 1988. Laureata all’Istituto Orientale di Napoli in Studi Islamici, è autrice a quattro mani con Massimo Izzi del saggio Fate. Da Morgana alle Winx. Ha vinto vari concorsi letterari (Premio Tabula Fati, Premio Robot, Premio Book’s Bar, Scrittura Giovane). Collabora con il blog FuoriPosto. Il ladro di nebbia è il suo primo romanzo; un romanzo ricco di storie avvincenti e profonde e che sa evocare il ricordo persistente di un mondo che, forse, non è mai esistito.

–––––––– • ––––––––

Il confine del silenzio
di C. L. Taylor

Editore: Longanesi
Pagine: 420
Prezzo: 16,40 €
Pubblicazione: 28 maggio 2015

Trama:
Susan Jackson è una donna realizzata: ha una famiglia felice, un marito con una solida carriera politica, una bella casa. Ma quando la figlia quindicenne Charlotte entra in coma in seguito a un grave incidente con un autobus, tutta la sua felicità va in pezzi. Eppure, se possibile, il ricovero della ragazzina in terapia intensiva non è l’incubo peggiore che Susan deve affrontare. C’è infatti il terribile sospetto che non si tratti di un incidente, ma di un tentativo di suicido. Susan, disperata e in contrasto con il marito che nega qualsiasi ipotesi di suicidio, fa quello che solo una madre disperata può fare: apre il diario di Charlotte. «Nascondere questo segreto mi sta uccidendo» è la spaventosa frase che spunta dai meandri della vita di una ragazza inquieta. Sue scoprirà aspetti della vita della figlia, e della propria, che aveva disperatamente cercato di rimuovere, in un processo di discesa agli inferi che coincide con la scoperta di un male sempre più oscuro, sempre più difficile da arginare, che sta inghiottendo la vita di tutti.

DUE PAROLE SULL'AUTRICE

C.L. Taylor, nata a Worcester, dopo la laurea in Psicologia presso l’Università della Northumbria, Newcastle, si è trasferita a Londra per lavorare nell’editoria medica. In seguito ha vissuto a Brighton, dove ha lavorato come graphic designer e web developer. Attualmente vive a Bristol con il compagno e il figlio e si divide tra la scrittura e il lavoro presso l’università londinese. Ha dichiarato che l’amore per la scrittura è nato dalla lettura di Storie impreviste di Roald Dahl, fatta da bambina. Il confine del silenzio è il suo romanzo d'esordio, che ha venduto in Inghilterra oltre 100.000 copie in un mese e che ha conquistato gli editori di tutto il mondo tra cui Nord America, Francia e Germania. Un romanzo intenso che ha scatenato un passaparola tra le lettrici che si immedesimano nella protagonista: che cosa faresti al posto suo?

Cosa ne pensate? Ce n'è uno che vi ispira maggiormente?
Alla prossima, ciaoooooo!!!

4 commenti

  1. Voglio assolutamente leggere "La stagione degli innocenti", fra tutti e come al solito ci metterò gli anni prima di comprarlo. Un poco off-topic ma mi piacerebbe, se partecipassi: http://ameliamalory.blogspot.it/2015/05/il-libro-del-mese-giugno-1_19.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me ispira tantissimo La stagione degli innocenti ^_^

      PS: sono passata da te per partecipare a Il libro del mese

      Elimina
    2. Ti ringrazio. Un po' mi disturba dover andare a chiedere in giro ma l'affluenza è stata pari a zero, purtroppo -.-''

      Elimina
    3. Tranquilla, non lo avevo notato prima ma mi fa piacere partecipare a queste cose ^_^

      Elimina

Grazie mille per aver lasciato un commento!