21 aprile 2014

Book Cake Tag

Rieccomi qui con un altro tag!!

Non sono stata taggata da nessuno, ma mi piaceva molto che ho pensato di riproporlo. Il tag è stato ideato da Susi di Bookish Advisor.


• LE REGOLE

1. Inserire l'immagine del tag nel blog preparando il post
2. Citare il blog che ti ha taggato
3. Rispondere alle domande del tag
4. Tagga i blog che ami di più

• FARINA

Un libro all'inizio un po' lento ma che si è ripreso proseguendo nella lettura

Allora sfogliando mentalmente i libri sulle mie mensole, il libro che si adatta a questo ingrediente è Parlando con le api di Peggy Hesketh. La minuziosa descrizione dell'arte dell'apicoltura ha reso la lettura un po' faticosa, il susseguirsi degli avvenimenti riportati alla memoria da Albert Honig erano però inscindibili da queste descrizioni. La storia è continuata quasi sempre lentamente ma credo che senza queste descrizioni si sarebbe perso il carattere del personaggio.

• MARGARINA

Un libro con una grande e ricca storia

Direi che per questo ingrediente sono molto indecisa, ci sarebbero molti libri che andrebbero bene, quello che scelgo però è La biblioteca dei morti di Glenn Cooper. Ho scelto questo libro perché al suo interno vengono narrate tre storie in tre periodi temporali differenti, tutte ricche di dettagli che ti fanno immergere nel periodo citato. Siamo a Vecis nel 782, a Londra nel 1947 e infine a New York nel 2009, i periodi si intervallano l'un l'altro rendendo la storia davvero dinamica.

• UOVA

Un libro che pensavi sarebbe stato brutto ma che in verità ti è piaciuto

Non ci sono molti libri che ho comprato che non mi ispirassero già, che sia per la copertina o per la trama già conosciuta. L'unico che mi viene in mente in questo momento, che pensavo non mi potesse piacere e invece alla fine l'ho letto molto volentieri, è Un regalo da Tiffany di Melissa Hill. Non sono molto per questo genere di libri, ma l'ho trovata una lettura piacevole, scorrevole che mi ha anche emozionata.

• ZUCCHERO

Un libro dolce come lo zucchero

Un libro dolce che commuove è L'arte di ascoltare di battiti del cuore di Jan-Philipp Sendker. Ambientato in Birmania, un amore durato una vita, riscoperto tramite un racconto. Ho letto il libro tutto d'un fiato, lasciandomi coinvolgere dall'ambientazione e dal racconto.
Se non lo avete mai letto ve lo consiglio.

• ICING

Un libro che ha racchiuso tutto quello che ami di un libro
(momenti divertenti, azione, momenti tristi, ecc.)

Questo è facile: Divergent, Divergent e ancora Divergent. Ho adorato questo libro ricco di avventure, colpi di scena e con un pizzico di romanticismo. Non gli manca niente :)
Sono davvero contenta della lettura, mi ha accompagnato nei miei viaggi in treno, rendendoli piacevoli. Il genere distopico è uno dei miei preferiti.

• CONFETTI

Una serie alla quale ritorni quando vuoi tirarti su di morale quando ti senti giù

La serie che ho letto con l'arrivo dell'anno nuovo e che mi ha stregato, ho letto velocemente e che rileggerei di nuovo è Shadowhunters - The Mortal Instrument di Cassandra Clare. Ho visto il film e poi ho letto il libro, grandissimo errore, il libro è così ricco di dettagli che mi è un po' dispiaciuto aver visto prima il film. Questa serie mi ha coinvolto, e non aspetto altro che l'uscita del prossimo capitolo.

• CILIEGINA SULLA TORTA

Il tuo libro preferito di quest'anno finora

Allegiant di Veronica Roth è senza ombra di dubbio la mia ciliegina sulla torta, un finale di serie bellissimo, emozionante e ben riuscito.
Sono rimasta scioccata per un po' prima di apprezzare davvero il finale, ma credo non ci sia finale migliore di quello che l'autrice ha descritto. Ho anche consigliato l'intera trilogia e ho notato che sta riscuotendo un gradissimo successo.


Non taggo nessuno in particolare perché i blog che seguo ho visto che lo hanno già pubblicato, ma chiunque non lo avesse ancora fatto si ritenga taggato!!! Buon divertimento con la vostra ricetta.

Nessun commento

Lascia un commento

Grazie mille per aver lasciato un commento!